1991 Mercedes 190E

A volte mi chiedo fino a dove ci si possa spingere con un intervento di detailing. Forse questo è il caso in cui il confine fra la conservazione dell'originalità ed il restauro si incontrano. Sarà anche per la qualità di questa Mercedes?

L'auto è rimasta per anni abbandonata sotto ad un pino, al momento dell'arrivo si presentava così

IMG_19698JPG

IMG_19697JPG
IMG_19700JPG
IMG_19701JPG
IMG_19706JPG
IMG_19708JPG
IMG_19704JPG

photo_2017-11-07_18-59-44JPG

Per prima cosa era necessario aspirare ed eliminare gli aghi di pino sparsi ovunque. Realmente ovunque, persino sotto alla panca posteriore

IMG_19712JPG

Dopo un lavaggio esterno in un area apposita, smonto lo smontabile mentre incarto il resto

photo_2017-11-07_18-59-33jpg

Cominciando la lucidatura, mi rendo conto che la vernice è davvero ad un passo dall'essere definitivamente compromessa, molto ruvida tanto da rendere difficoltoso lo scivolamento della lucidatrice, opaca a tal punto da non riuscire a migliorare di molto la situazione al primo colpo ed in alcuni punti persino crepata.
IMG_19734JPG

Azzardo una carteggiatura totale dell'auto per poter togliere più opacità possibile. Lucidare poi è molto più semplice e riesco a capire meglio la situazione

IMG_19766JPG

Ora la strada è praticamente tutta in discesa, arrivare al risultato sperato è diventato molto più semplice

IMG_19732JPG

Dopo circa 40 ore passate sulla carrozzeria, arriva il momento di prendersi cura delle plastiche sbiadite

photo_2017-11-07_18-59-29JPG


photo_2017-11-07_18-59-28JPG

L'ultimo gesto per finire il lavoro. Concedetemelo, questo andava per forza sostituito
IMG_19765JPG

Quando è entrata vs. quando è uscita
photo_2017-11-07_18-59-41jpg

IMG_19778JPG
IMG_19772JPG
IMG_19781JPG
IMG_19783JPG
IMG_19792JPG
IMG_19795JPG
IMG_19790JPG