1970 Alfa Romeo Giulia

Questa classica Giulia è stata acquistata da un amico, l'auto è stata restaurata ma come potrete vedere, a volte i restauri non vengono eseguiti proprio a regola d'arte. Ci saranno un bel po di foto, siete pronti a gustarvele?

PASSO 1 - Controllo difetti
Nel dettaglio, anni fa è stata oggetto di un restauro integrale ma già esternamente si vede chiaramente che purtroppo è stata riverniciata in malo modo, sporchini ovunque, colate, “buchi” da silicone, buccia d’arancia inaccettabile, ologrammi da tampone in lana sporco e pastaccia.. il tutto stratificato ed impacchettato da cardiopalma persino per i non addetti ai lavori.

IMG_13677JPGIMG_13675JPG

Ologrammi da errata lucidatura

IMG_13680JPG

photo_2018-03-01_19-31-34JPG

photo_2018-03-01_19-31-33JPG

Una delle varie colature di vernice presenti

IMG_13686JPG

E molti altri difetti che rispetto a questi sembrano di minore gravità. Più che in economia qui hanno lavorato proprio male, più avanti ne avrò la conferma durante la lavorazione.
L’interno è in una condizione migliore visto che i sedili sono stati ricostruiti da poco in una buona qualità ma il cielo oltre ad essere scolorito dagli anni è completamente macchiato, probabilmente dalla colla usata per fissarlo.
Il proprietario, prima di lasciarmi l’auto, mi lascia con uno ”sventrala, non ho fretta”. Mai dirlo, soprattutto se per le settimane successive prevedono forti nevicate in arrivo.

PASSO 2 - Preparazione e correzione
Dopo lavaggio e decontaminazione solitamente si parte con la lucidatura, qui invece serve un intervento più radicale, ci sarebbero metodi più veloci con attrezzature specifiche ma preferisco agire alla vecchia maniera: carta abrasiva e pad, anche perché molte di queste imperfezioni erano in punti decisamente ostici. Nel frattempo la fotocamera ha cominciato a ribellarsi con la messa a fuoco facendo ciò che voleva, perciò alcuni scatti non sono e saranno bellissimi.

Parto dai difetti più visibili: le colature

photo_2018-03-01_19-31-29JPG

A fine carteggiatura
photo_2018-03-01_19-31-22JPG

Per controllare che non ci fossero imperfezioni anche in punti nascosti e per agevolare la successiva lucidatura, smonto il più possibile, fortunatamente nessuna sorpresa sgradita.

IMG_13743JPG

Puntando il faretto da lavoro, la situazione è questa ovunque. Da mani nei capelli qualora ne siano rimasti.

IMG_13766JPG

Aggiungiamoci quella terribile buccia e la conclusione è quella di non cominciare la lucidatura ma dalla correzione pesante: carteggiatura totale della carrozzeria partendo dalla P1500, continuando con P2000 e finendo con P3000

IMG_13682JPG

La situazione migliora decisamente, a destra la buccia è meno marcata ma non mi soddisfa del tutto. La voglio perfetta.

IMG_13763JPG

E quindi sguaino i macchinari più incisivi per questa lavorazione. Mi faccio prendere la mano perché è un’operazione in cui bisogna mantenere alta la concentrazione per evitare di "bucare" la vernice, lascio perdere le foto e mi immergo nell'opera.  Tutti gli spigoli ed angoli vengono coperti per evitare che la vernice venga inavvertitamente rovinata

e87c2c10jpg

Finora siamo ad oltre una settimana di lavoro

PASSO 3 - Lucidatura
Fuori sta nevicando e fa freddissimo, nessuna chiamata, niente email, nessuno che mi distrae da questa Giulia finita sotto le mie grinfie.. Ora è tempo di lucidare: già alla fine del primo passaggio si intravede che questo bianco Biancospino sarà glossato per bene. Un prima/durante la lavorazione

IMG_13757JPG

IMG_13760JPG

Per il secondo passaggio di lucidatura faccio quello che per molti sarà un controsenso: scelgo la lucidatrice rotativa con una combinazione di pasta e tamponi media. Il motivo è semplice, pur essendo più tecnica da utilizzare, pena errori molto visibil,i come gli ologrammi più sopra, la rotativa riesce a donare una finitura di un’altro livello rispetto ad una rotorbitale!

IMG_13765JPG

A questo punto non manca che un ulteriore passaggio di finitura sempre con rotativa, nessun è concesso nessun compromesso!

IMG_13684JPG

PASSO 4 - Rimontaggio
Non posso di certo rimontare targhe, paraurti, fanali senza prima curare questi particolari, quindi mi metto al banco ed inizio dai fanali posteriori. 

IMG_13710jpg
Sotto prima e sopra dopo

Non potrò di certo rimontare i paraurti cromati con queste ossidazioni!

IMG_13745JPG

Prima di rimontare qualsiasi cosa andasse a contatto con la vernice, viene protetta da plastica trasparente adesiva

IMG_13785JPG

Anche le targhe subiscono un trattamento per rigenerare la parte nera.
Primo particolare a cui mai nessuno probabilmente farà caso, tutte -ma proprio tutte- le viti sono state serrate in modo che restassero nella stessa posizione (per capirci, a mo’ di +)


IMG_13787JPG

Ovviamente tutto il lavoro sulle parti verniciate della carrozzeria sono state tratte con un sigillante + cera.

PASSO 5 - L’interno
Ora che fuori sono a buon punto mi sposto all’interno, per prima cosa pulisco plastiche e cruscotto, ne avevano un forte bisogno

photo_2018-03-12_20-54-57JPG

smonto i pannelli porta per pulirli a fondo e ripassare le maniglie cromate in comodità, but…ehm…

photo_2018-03-01_19-31-37jpg

ovviamente su tutte le porte. Ordine perentorio di strapparle immediatamente, per attaccarle hanno usato del bostik o qualcosa di simile e togliere quella colla è stato un lavoro che ha messo a dura prova la pazienza.

IMG_13774JPG

Ma niente di irrisolvibile
IMG_13775JPG

Alla fine le porte sono state sigillate con qualcosa di più dignitoso

IMG_13784JPG

Pulisco tutte le cromature interne ma aspetto a rimontarle

photo_2018-03-12_20-54-59JPG

Perché c'è un altro grosso problema da risolvere, il rivestimento del tetto. Essendo secco e fragile toglierlo è fuori discussione ma bisogna rimediare

IMG_13747JPG

IMG_13746JPG

Lasciarlo così non renderebbe giustizia al resto. Così non ce la faccio a vederlo e la decisione definitiva è la riverniciatura.. Dopo aver chiuso gli strappi ed essere impazzito per trovare il colore giusto (1 giorno solo per quello), si parte

photo_2018-03-12_20-55-01JPG

Con qualche perplessità di perdere quell'aria vintage, ad essere sincero. Ormai ero partito, non si torna indietro (il colore in foto non è corretto a causa del flash)

IMG_13797JPG

IMG_13798JPG

Sono agli sgoccioli, rimonto l'interno ma non prima di aver recuperato anche questi

IMG_13795JPG

Non potevo tralasciare quest’altro particolare, a finestrini chiusi la manovella resta nella stessa inclinazione della maniglia di apertura
IMG_19921JPG

Finito il maltempo delle scorse settimane, la mattina successiva è tempo di controllare al sole che sia effettivamente tutto in regola, fuori è piena primavera ed anche questa Giulia sembra essere rifiorita.

photo_2018-03-13_23-53-27jpg

photo_2018-03-16_23-40-48jpg

IMG_19924JPG
IMG_19903JPG

IMG_19914JPG
IMG_19911JPG
IMG_19922JPG
IMG_19918JPG